News

Pubblicato il gennaio 9th, 2018 | by DDG

0

Tim Smith (Cardiacs), un crowdfunding che vale una vita

Tim Smith è uno dei più influenti musicisti britannici viventi. Radiohead, Blur, Napalm Death, Faith No More, Biffy Clyro e innumerevoli altri hanno citato Tim e la sua band, i Cardiacs, come una delle proprie influenze più significative. Ma Tim è nei guai. Un arresto cardiaco sofferto nel 2008 lo ha lasciato con gravi danni cerebrali e una condizione chiamata distonia. Mentalmente è acuto come sempre. La sua capacità di muoversi e parlare, tuttavia, è minima. Le carenze di finanziamento e la burocrazia hanno fermato il suo processo di riabilitazione, e la sua capacità di fare musica.

L’appello pubblicato l’8 gennaio sulla piattaforma di crowdfunding JustGiving non poteva lasciare indifferenti: e la risposta degli appassionati è stata impressionante, andando a coprire già in poche ore le 40.000 sterline necessarie a garantire a Tim le cure necessarie, quelle che avrebbe dovuto avere già da 10 anni, e che potrebbero un giorno riportarlo a parlare, camminare… fare musica. In considerazione del successo dell’iniziativa, il crowdfunding è stato esteso a 100.000 sterline, per tentare di coprire 1 anno di terapia, invece dei 3 mesi originari.

Immagina di avere un body attillato fatto di rete da pesca tutto intorno a te, con impulsi elettrici che passano per i fili tutto il tempo. Questo è quello che sente il mio corpo, quando non sono addormentato. La descrizione che Tim ha fatto del suo stato, riportata nell’appassionato articolo di Rhodri Marsden che racconta parte di quanto accaduto in questi anni allo sfortunato cantante inglese, ha toccato fan e musicisti, già accorsi a raccolta anche in altre occasioni, come per il CD di beneficenza LEADER OF THE STARRY SKIES (2010), cui contribuirono anche artisti famosi come Steven Wilson (che considera Smith uno dei pochi veri geni della musica rock).

Difficile spiegare in poche righe cosa siano i Cardiacs e la loro capacità di far convivere progressive e punk, melodie trascinanti e strutture ritmiche intricate e ansiogene: in attesa di approfondimenti che verranno, le canzoni scelte come biglietto da visita nel sito ufficiale del gruppo possono però intanto fornirvi elementi sufficienti a capire quali siano le basi per l’affetto così profondo per Tim che anima gli appassionati della sua musica.

 

Tags: , , , , , , , ,


Articolo a cura di



Lascia un commento