Live

Pubblicato il Maggio 19th, 2020 | by Antonio De Sarno

0

PROG FROM HOME – 9/5/2020

Il portale The Prog Report merita più che una menzione d’onore per averci aperto un varco, lo scorso nove maggio, verso una fucina sommersa di talento, in un tentativo di raggiungere quel pubblico che in assenza di concerti, forse sente più che in altri casi la mancanza di contatto coi propri beniamini. E così, la grande famiglia del prog si stringe attorno a webcam, a droni, a qualsiasi mezzo sia in grado di riprendere, per regalarsi un lungo pomeriggio di emozioni, un festival virtuale, che ha dell’incredibile, e che ci fa solo desiderare che la quarantena (a cui siamo tutti più o meno costretti) possa giungere a una fine.

Tanti i momenti emozionanti di questo live insolito. Folgorante come sempre il pathos del grande strumentista e vocalist Peter Jones (Tiger Moth Tales/Camel), i saluti dei Kansas, l’inossidabile John Wesley con una elettrificante versione di Tom Sawyer, The Fierce and The Dead che avremmo visto volentieri a Veruno a Settembre, ahimé… un insolito John Mitchell, in giacca e maglietta (degli Who), che si presenta nella veste inedita di cantante e pianista per farci sentire una struggente The Last Escape degli It Bites, gruppo del quale ormai è diventato titolare. Appaiono alcuni palloncini rossi ed ecco The Red Balloon del suo progetto Lonely Robot.

Alcuni degli artisti qui presenti, a dire il vero, ci stanno già abituando a questi piccoli concerti casalinghi, artisti del livrello di Ray Wilson o Steve Hackett, oppure Bruce Soord dei Pineapple Thief, ma fa sempre piacere vedere questi nomi tutti insieme. Neal Morse canta The Wind At My Back mentre altri Spock’s Beard (Ryo Okumoto e Dave Meros) si esibiscono in una fantasia a base Spock’s Beard, mentre il vecchio batterista Nick D’Virgilio ci fa sentire una sua nuova canzone, Where’s The Passion.

Ruggisce anche quel vecchio leone di Michael Sadler dei Saga, insieme alla talentuosa Rachel Flowers, ma, a questo punto avrete capito che sarebbe meglio piazzarsi davanti a Youtube e godersi l’intero “concerto”, perché sarà proprio difficile vedere uno spettacolo simile altrove.

SETLIST
Magenta-Lizard King
Peter Jones-Hygge (intro-Firth of Fifth by Genesis)
Marbin-Nauges
John Wesley-Tom Sawyer (Rush)
Moron Police-The Undersea
The Fierce and the Dead-Ark
Randy and Pamela George-Calico Man
Eric Gillette-Above the Sky
Dave Kerzner & Fernando Perdomo with Durga McBroom-Into the Sun
John Mitchell-The Last Escape (It Bites)/The Red Balloon (Lonely Robot)
Novena-Sundance
Haken-Is This the World We Created? (Queen)
Paul Bielatowicz-The Man With the Rubber Head
Bruce Soord-The Final Thing On My Mind (The Pineapple Thief)
Randy McStine and Adam Holzman-Here Comes The Flood (Peter Gabriel)
Nick D’Virgilio-Where’s the Passion?
The Reign of Kindo-Ascent
Oliver Wakeman-Words On A Page (Yes)
Ray Wilson-Not About Us (Genesis)
Enchant-Acquaintance
Michael Sadler and Rachel Flowers-Believe (Saga)
Nick Barrett-Water (Pendragon)
Casey McPherson-The Storm (Flying Colors)
The Ryo Okumoto Project with Dave Meros and Mike Thorne-Spock’s Beard Medley
Steve Hackett-Blood on the Rooftops (Instrumental)
Neal Morse-Wind At My Back (Spock’s Beard)
Jordan Rudess-Kindred Spirits (Liquid Tension Experiment)
Mike Portnoy with Melody Portnoy, Jason Falkner and Roger Manning Jr.- I Wanna Stay Home (Jellyfish)

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Articolo a cura di



Lascia un commento